Le foto che hanno cambiato la storia

La fotografia che portò il campo di battaglia nelle case di tutti:“Federal Dead on the Field of Battle of First Day, Gettysburg, Pennsylvania”.Mathew Brady, 1863

 1° volo

 Il primo volo della storia. Kitty Hawk 1903: la “Flying Machine” dei fratelli Wright si alza dal  suolo per 12 secondi.

 

Il soggetto è Florence Owens Thompson, una donna di 32 anni, madre di sette figli, immortalata nei pressi di un campo di piselli in California (il titolo originale, infatti, è Destitute Pea Picker), secondo molti, Florence Owens Thompson è l’icona della Grande Depressione.

 

Murray Becker, Hindenburg (1937). L’LZ 129 Hindenburg è stato il più grande oggetto volante mai costruito. Era uno zeppelin tedesco e portava il nome del Presidente della Germania, Paul von Hindenburg.Il 6 maggio 1937 alle 19:25 l’Hindenburg prende fuoco e viene completamente distrutto, nel giro di circa mezzo minuto
 La fotografia che salvò il pianeta:“The Tetons – Snake River”.Ansel Adams, 1942. La passione di Adams per i paesaggi non era limitata a ciò che egli vedeva attraverso le sue lenti. Nel 1936 egli portò le sue foto a Washington e fece in modo che il King Canyon in California venisse preservato e salvato. Ebbe successo nel suo intento e il King Canyon venne dichiarato parco nazionale.

 

La fotografia che ha portato alla ribalta il foto-giornalismo:“Omaha Beach, Normandia, Francia”. Robert Capa, 1944

Joe Rosenthal, Raising the Flag on Iwo Jima (1945)

 

La fotografia che non è cosi romantica come si potrebbe pensare:“V-J Day, Times Square, 1945″, a.k.a. “The Kiss”.Alfred Eisenstaedt, 1945Notissima scena di un marinaio e una infermiera che si baciano il 14 agosto 1945, alla notizia della fine della guerra. A sentire Eisenstaedt, uno dei migliori fotografi del secolo passato, il marinaio in questione, appresa la notizia, cominciò a correre per la strada baciando ogni singola donna che incontrava: belle, brutte, anziane o giovani, non faceva nessuna differenza!

 

La fotografia che rese reale il surreale:“Dalí Atomicus”.Philippe Halsman, 1948. Philippe Halsman è molto probabilmente l’unico fotografo ad aver fatto carriera scattando fotografie di persone mentre saltano. Egli sostiene che l’atto del saltare rivela la vera natura dei suoi soggetti, e guardando al suo più famoso salto, “Dalí Atomicus,” è veramente difficile non essere d’accordo.

 

La fotografia che tenne per sempre vivo il ricordo di Che Guevara:“The Corpse of Che Guevara”Freddy Alborta, 1967
11 giugno 1963. Thich Quang Duc, un monaco buddista, sceglie di darsi fuoco in una zona molto frequentata di Saigon per protestare contro il regime oppressivo. Non muoverà un muscolo durante l’intera agonia. Malcolm W. Browne invece muoverà qualche muscolo delle dita per scattare la fotografia che gli guadagnerà Premio Pulitzer e World Press Photo of the Year.
Un ufficiale di polizia giustizia un uomo sospettato di essere un ribelle. Eddie Adams immortala il momento, vince il Premio Pulitzer e contribuisce al montante cambio di opinione sulla guerra del Vietnam.
 
Don McCullin, Biafra (1968). Don McCullin, al tempo impegnato a scattare alcuni dei migliori servizi di guerra, rimane impressionato dalle carestie e sofferenze di questa regione, catturando una delle più terribili miserie umane in questa foto. 

Iain McMillan, Abbey Road (1968). 

Huynh Cong Ut, Napalm Strike(1972). Huynh Cong Ut congela per sempre il terrore di questi bimbi Vietnamiti in seguito a un attacco con il napalm, preoccupandosi poi di portar loro le prime cure con acqua per poi accompagnarli in ospedale. 

Stuart Franklin, Tiananmen Square (1989). Il Rivoltoso Sconosciuto, o “Tank Man”, è il soprannome di un ragazzo anonimo che divenne famoso in tutto il mondo quando fu filmato e fotografato durante la protesta di piazza Tiananmen il 5 giugno 1989. Sono state scattate diverse fotografie del ragazzo, in piedi di fronte ai carri armati modello 59 del governo cinese, sbarrandogli il passo. La versione più diffusa della famosa immagine è quella scattata dalla fotografa Jeff Widener (Associated Press).
 

3 pensieri su “Le foto che hanno cambiato la storia

Lascia un commento. La tua opinione è importante.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...