ERZSÉBET BÁTHORY, LA PIÙ FAMOSA ASSASSINA SERIALE DI TUTTI I TEMPI

Erzsébet Báthory, conosciuta anche come Elisabetta Bathory, soprannominata la Contessa Dracula o Contessa Sanguinaria, fu una leggendaria serial killer ungherese, oggi considerata la più famosa assassina seriale. Lei e quattro suoi collaboratori furono accusati di aver torturato e ucciso centinaia di giovani donne. Le vittime oscillerebbero tra le 100 accertate e altre 300 di cui era fortemente sospettata all’epoca. Secondo un diario trovato durante la perquisizione in casa sua, le vittime sarebbero 650, e ciò farebbe di lei la peggiore assassina seriale mai esistita.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nasce nel 1560 nel bel mezzo di guerre sanguinose che coinvolsero la Romania e l’Ungheria. La famiglia, dato gli eventi, decise di trasferirsi in Transilvania e il principe di quelle terre era  proprio lo zio che viene ricordato dalla storia come un uomo brutale, selvaggio. Nella sua famiglia, a causa della consanguineità (anche il padre aveva sposato una sua cugina), non mancavano malattie del sistema nervoso: molti suoi membri mostravano segni di epilessia, schizofrenia e altri disturbi mentali. Il fratello di Elisabetta era un maniaco sessuale convinto, la zia aveva una fedina penale di tutto rispetto, infatti lei venne incarcerata perchè “amava le donne” e in più era una strega, un altro zio aveva la passione per l’alchimia e il demonio, mentre la badante, oltre ad esercitare questo lavoro, praticava la magia nera con ossa e sangue di bambini, le sue vittime preferite.

Si stima che abbia cominciato ad uccidere nel periodo tra il 1585 ed il 1610. Il marito ed i parenti sapevano delle sue inclinazioni sadiche, ma non intervennero. Cominciò a torturare e ad uccidere barbaramente giovani contadine, ed in seguito, anche le figlie della piccola nobiltà. Infatti, nel 1609 Erzsébet istituì, nel suo castello, un’accademia che aveva come fine (ma solo formale) l’educazione di ragazze provenienti da famiglie agiate. Quarantenne, la contessa soffriva di una incurabile e malsana vanità, ed iniziò a preoccuparsi della perdita della bellezza che inesorabilmente sfioriva con gli anni. Si narra che una serva, per averle tirato i capelli mentre l’acconciava, fu colpita dalla contessa, infuriata, così forte da causarle un’emorragia; il sangue della giovane bagnò la mano di Elizabeth che immediatamente si convinse che la sua pelle avesse acquisito la freschezza della giovane ragazza attraverso il suo sangue; la Contessa era sicura di aver scoperto il segreto dell’eterna giovinezza. Coadiuvata dal sinistro Thorko e dal maggiordomo, spogliò la serva e la dissanguò, versando il suo sangue in una vasca, dopodiché si vi si immerse. Sue complici furono anche due presunte fattucchiere, Darvula e Dorottya Szentes. Per i 10 anni successivi, Elizabeth si faceva fornire dai suoi malefici servitori di nuove ragazze per il rituale bagno di sangue.

4 pensieri su “ERZSÉBET BÁTHORY, LA PIÙ FAMOSA ASSASSINA SERIALE DI TUTTI I TEMPI

  1. accidenti che personcina a modo,
    nei tempi che furono… quando la follia aggrediva gli strati alti della società produceva massacri

    TADS

Lascia un commento. La tua opinione è importante.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...