Imre Nagy – Eroe ungherese giustiziato dai sovietici

imre-nagy-6

Viene giustiziato il 16 giugno 1958 Imre Nagy,politico ungherese, leader della rivolta ungherese contro l’oppressione sovietica. Quando i sovietici invadono Budapest, il 4 novembre 1956,  Nagy si rifugia nell’ambasciata jugoslava, dove gli è stata offerta protezione.  Il 22 novembre 1956, viene indotto a consegnarsi alle autorità comuniste con la promessa scritta, che sarebbe potuto tornare  a casa. Ma, non appena uscito, Nagy e alcuni suoi collaboratori vengono imprigionati. Nagy si rifiuta di sconfessare i motivi profondi della rivolta antisovietica e per questo, il 17 giugno del 1958, viene condannato a morte.

È considerato un eroe nazionale ungherese.

È stato il punto di riferimento di un movimento che – all’interno stesso del Partito Ungherese dei Lavoratori (marxista-leninista) – mirava all’apertura del paese all’Occidente (con la proposta uscita dal patto di Varsavia) e ad alcuni principi tipici della liberaldemocrazia, culminato nella rivolta del 1956. Proveniente da una famiglia contadina, N. aderì al bolscevismo durante la prigionia in Russia, nel corso della prima guerra mondiale. Tornato in Ungheria nel 1918, ma costretto all’esilio dopo la repressione dell’esperienza comunista del 1919, dal 1930 risiedette in URSS ed entrò nella dirigenza del partito comunista ungherese in esilio. Rientrato in Ungheria (1944), fu ministro dell’Agricoltura (1944-45), degli Interni (1945-46) e diede inizio alla riforma della proprietà agraria; nel 1949 si oppose alla politica di collettivizzazione dell’agricoltura perseguita dalla direzione del partito, guidato da M. Rákosi. Primo ministro dal 1953, N. adottò una politica riformista, ma fu fortemente contrastato da Rákosi e nell’apr. 1955 venne allontanato dal governo ed espulso dal partito, nel quale fu riammesso solo il 13 ott. 1956. Nuovamente primo ministro dal 24 ott., N. gestì la crisi rivoluzionaria in corso adottando inizialmente un atteggiamento di mediazione e sostenendo, successivamente, le richieste degli insorti (multipartitismo, uscita dell’Ungheria dal patto di Varsavia).

6 pensieri su “Imre Nagy – Eroe ungherese giustiziato dai sovietici

  1. Avendo una nuora ungherese, conosco abbastanza bene sia la letteratura che la storia di quel paese, e la tragica fine di Nagy ancora oggi lascia sconvolti per come fu trattato.

Lascia un commento. La tua opinione è importante.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...