“Cosa è questo?”

Un passero svolazza nei dintorni e un  padre anziano  chiede al figlio: “Cosa è questo?”, “Un passero”. Il padre glielo richiede, il figlio risponde nuovamente. L’anziano genitore pone per l’ennesima volta la stessa domanda: “Cosa è questo?”. Il figlio si innervosisce e gli risponde in maniera irruenta. Il papà si alza, va in casa e ne esce con un diario; lo mette tra le mani del figlio: ”Oggi mio figlio più piccolo, che pochi giorni fa ha compiuto tre anni era seduto con me al parco quando giunse un passero proprio di fronte a noi. Mio figlio ha chiesto 21 volte che cosa fosse e io ho risposto a tutte le 21 volte che era un passero. L’ho abbracciato ogni singola volta che mi ha fatto la stessa domanda, e ancora e ancora… senza arrabbiarmi mai… per l’amore, per il folle sentimento che ho per il mio innocente bambino“.[fonte:leggilo.it]

2 pensieri su ““Cosa è questo?”

  1. Abbracciamoli più spesso i nostri vecchi… perché sono loro i veri “duri” e perché ogni abbraccio che non gli avremo dato, dopo che saranno partiti per il Viaggio, mancherà a noi, non a loro.

    E.

Lascia un commento. La tua opinione è importante.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...