SUDAFRICA, IL MASSACRO DI SHARPEVILLE

Sudafrica 1960. La polizia apre il fuoco su un gruppo di dimostranti di colore uccidendone sessantanove e ferendone 180. La manifestazione e’organizzata dal Pan Africanist Congress per protestare contro la cosiddetta  pass law, il decreto governativo che obbligava tutti i cittadini sudafricani neri ad esibire uno speciale permesso se fossero stati fermati in un’area riservata ai bianchi. I lasciapassare venivano concessi solo ai neri che avevano un impiego regolare nell’area in questione. La notizia del massacro crea un’ulteriore  escalation della tensione fra i neri e il governo bianco. In risposta al diffondersi della protesta, il 30 marzo il governo dichiara la legge marziale.

I dimostranti (in numero compreso fra 5.000 e 7.000) si radunarono verso le 10 del mattino presso la stazione di polizia di Sharpeville, nell’odierno Gauteng; si dichiararono sprovvisti di lasciapassare e chiesero alla polizia di arrestarli. Le autorità usarono diverse forme di intimidazione per disperdere la folla, inclusi caccia militari in volo radente e lo schieramento di veicoli blindati della polizia. Alle 13:15, la polizia aprì il fuoco sulla folla. I motivi per cui la polizia decise di aprire il fuoco sono stati a lungo indagati. L’ufficiale in comando in seguito dichiarò che i dimostranti avevano iniziato a lanciare sassi, e che ad aprire il fuoco furono alcuni poliziotti meno esperti, senza che fosse impartito alcun ordine in merito. Il 1º aprile, le Nazioni Unite condannarono ufficialmente l’operato del governo sudafricano con la Risoluzione 134. Il massacro divenne un punto di svolta nella storia sudafricana, dando inizio al progressivo isolamento internazionale del governo del National Party. Il massacro di Sharpeville fu anche uno dei motivi che convinsero il Commonwealth a estromettere il Sudafrica.

5 pensieri su “SUDAFRICA, IL MASSACRO DI SHARPEVILLE

  1. Cose di ordinaria “umanità” 😦

    °°°
    Rai, non c’entra con il tuo post, ma devo dirtelo. Fantastica, la tua considerazione sul figlio di William e Kate 😀

    Bacio.
    E.

      1. Accipicchia! Andreoli e Bonino… Beh, due grandi della satira 🙂
        E va bene, ritieniti “volontarinvolontariamente” elogiato, Raimondus ❤

Lascia un commento. La tua opinione è importante.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...