…nulla si distrugge ma tutto si trasforma.

Ronald Reagan si siede con i membri del Mujahideen, Casa Bianca, 1983.

Ronald Reagan si siede con i membri del Mujahideen, Casa Bianca, 1983

I mujaheddin afghani

I più noti e temuti tra i mujaheddin furono quelli appartenenti a diversi gruppi d’opposizione, non strettamente legati tra loro, che combatterono contro l’invasione sovietica dell’Afghanistan tra il 1979 e il 1989, e che si combatterono l’un l’altro nella successiva guerra civile. Questi mujaheddin furono finanziati, armati e addestrati in modo significativo da Stati Uniti (durante le presidenze di Jimmy Carter e Ronald Reagan), Pakistan, e Arabia Saudita.  Reagan fece riferimento a questi mujaheddin come a “combattenti per la libertà … che difendono i principi di indipendenza e libertà che formano le basi della sicurezza e della stabilità globali.”. Dopo la ritirata sovietica, i mujaheddin si divisero in due fazioni, l’Alleanza del Nord e i Talebani, che vennero a scontrarsi per il controllo del paese afghano e iniziarono una terribile guerra civile.

Un saudita molto facoltoso di nome Osama Bin Laden fu un importante organizzatore e finanziatore dei mujaheddin; il suo Maktab al-Khidamat (MAK) (Ufficio dei Servizi) convogliò soldi, armi, e combattenti musulmani provenienti da tutto il mondo in Afghanistan, con l’assistenza e il supporto dei governi statunitense, pakistano e saudita. Nel 1988, Bin Laden lasciò il MAK assieme ad alcuni dei suoi membri più militanti per formare al-Qa’ida, allo scopo di espandere la resistenza anti-sovietica.

    Il seguito è universalmente conosciuto.

Un pensiero su “…nulla si distrugge ma tutto si trasforma.

Lascia un commento. La tua opinione è importante.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...