Calderoli:Giuliano Ferrara candidato premier

Ecco la soluzione  per uscire dallo stallo Lega-PdL

In un’intervista a Repubblica:

«Berlusconi si faccia da parte, e accetti la nostra proposta».
Sarebbe? 
«Faccia il capo della coalizione, tanto lui a Palazzo Chigi si annoia. E indichi un altro candidato. Perfino la Coca Cola, che è il prodotto più venduto nel mondo, a un certo punto si è dovuta inventare la versione light. È lo stesso elettorato del Pdl che si aspetta qualcosa di diverso. Farsi da parte conviene anche a lui».
Lei ha qualche idea? 
«Penso che spetti al partito di maggioranza indicare un nome. Io ho fatto quello di Tremonti, ma a loro non va bene. Si potrebbe guardare al di fuori della politica pura».
Per esempio? 
«Sto facendo lavorare la fantasia, mi rendo conto che è fantapolitica… «.
cadoinpiedimerda
Coraggio. 
«Giuliano Ferrara. È stato ministro con Berlusconi, non ha incarichi di partito. Insomma qualcuno che possa rappresentare una novità, con l’antipolitica che dilaga ».

Dopo lo smarrimento, il  panico e il marasma. Ecco il genio.