L’ultimo bacio.

Ci sono cose da fare ogni giorno:
lavarsi, studiare, giocare,
preparare la tavola,
a mezzogiorno.

Ci sono cose da fare di notte:
chiudere gli occhi, dormire,
avere sogni da sognare,
orecchie per non sentire.

Ci sono cose da non fare mai,
né di giorno né di notte,
né per mare né per terra:
per esempio, la guerra
(Gianni Rodari)

 

 

 

vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_05vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_02vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_15vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_16vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_25vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_29vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_08vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_33vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_43vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_11 - Copiavintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_47vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_14

Porgete attente

l’orecchie; e il fato,

che vi sta sopra, o re fanciulli, udite.

Dell’innocente

sangue versato

in scellerata guerra

conta il cielo le stille, e le schernite

lagrime tutte della stanca terra.

(Vincenzo Monti)

 

 

R. Hagan – Il pittore della “quiete”

L’approccio di Hagan alla pittura è quello di tradurre scene di vita quotidiana in visioni romantiche, nostalgiche, dolcemente serafiche del mondo.  Donne in riflessione,  animali, bambini, barche a vela, uccelli della foresta pluviale, scene polverose dell’outback australiano. Nutrimento per l’anima.

6 Robert Hagan 1947 - Australian Impressionist painter - Tutt'Art@ (5) Robert Hagan 1947 - Australian Impressionist painter - Tutt'Art@ (6) Robert Hagan 1947 - Australian Impressionist painter - Tutt'Art@ (8) Robert Hagan 1947 - Australian Impressionist painter - Tutt'Art@ (9) Robert Hagan 1947 - Australian Impressionist painter - Tutt'Art@ (15) Robert Hagan 1947 - Australian Impressionist painter - Tutt'Art@ (27) Robert Hagan 1947 - Australian Impressionist painter - Tutt'Art@ (29) Robert Hagan 1947 - Australian Impressionist painter - Tutt'Art@ (33) Robert Hagan 1947 - Australian Impressionist painter - Tutt'Art@

Robert Hagan 1947 - Australian Impressionist painter - Tutt'Art@ (3) Robert Hagan 1947 - Australian Impressionist painter - Tutt'Art@ (4) Robert Hagan 1947 - Australian Impressionist painter - Tutt'Art@ (7) Robert Hagan 1947 - Australian Impressionist painter - Tutt'Art@ (10) Robert Hagan 1947 - Australian Impressionist painter - Tutt'Art@ (14) Robert Hagan 1947 - Australian Impressionist painter - Tutt'Art@ (17)

‘Lentamente muore’ – di Martha Medeiros

Foto: Óscar Barrera Tevar
Foto: Óscar Barrera Tevar

A Morte Devagar

Lentamente muore
chi diventa schiavo dell’abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle “i”
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all’errore e ai sentimenti.

Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l’incertezza per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita, di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l’amor proprio,
chi non si lascia aiutare
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore
chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.

Soltanto l’ardente pazienza
porterà al raggiungimento
di una splendida felicità.

Martha Medeiros

La campagna pubblicitaria di Terre des hommes: non giudicare il valore di una donna dai suoi vestiti.

Camicia a collo alto, la ragazza è «prude» (puritana) se invece è molto scollata è «whore» (prostituta).
Camicia a collo alto, la ragazza è «prude» (puritana) se invece è molto scollata è «whore» (prostituta).

Il valore di una donna non dovrebbe mai essere associato alla scollatura o all’altezza dei suoi tacchi. È il senso di “Don’t measure a woman’s worth by her clothes”, la nuova campagna pubblicitaria realizzata dalla Federazione internazionale Terre des Hommes in difesa di tutte quelle donne che ogni giorno devono fare i conti con i pregiudizi e gli stereotipi.

a_womans_worth_cannot_be_measured_by_the_clothes_she_wears_640_high_03

I disegni sono opera di Theresa Wlokka e gli studenti della Miami Ad School di Amburgo, in Germania.
I disegni sono opera di Theresa Wlokka e gli studenti della Miami Ad School di Amburgo, in Germania.

Ed ecco la “scala” dei gradi di giudizio a cui una donna è sottoposta:​

– puritana

– vecchio stampo

– noiosa

– provocatrice

– sfacciata

– che se la cerca

– poco di buono

– prostituta

Albert Einstein con l’amante, una spia russa.

Scoperte le lettere che lo scienziato scrisse a una spia russa incaricata di scoprire i segreti dell’atomica: ‘Tutto qui mi ricorda di te, in questo mio nido solitario come la cella di un eremita’.

Albert Einstein con la sua amante, Margarita Konenkova, una spia russa, circa 1946

Si chiamava Margarita Konenkova, moglie dello scultore Sergei Konenkov nonche’ ex amante del celebre basso Boris Chaliapin e del compositore Sergei Rachmaninoff. Donna affascinante e di modi raffinati riuscì a sedurre Albert Einstein con l’intenzione di carpire i segreti del “Progetto Manhattan”, ovvero della bomba atomica. Il rapporto nascosto fra lo scienziato e Margarita duro’ una decina d’anni e lo rivelano alcune lettere d’amore che un erede della Konenkova si è deciso a vendere dopo più di mezzo secolo e scritte da Eistein in persona tra il ’45 e il ’46. Sulle lettera figura sempre la sigla ‘Almar’, formata dall’unione di Albert e Margarita.

almar

 Compiuta la sua missione in America, alla fine della guerra la donna tornò a Mosca dove fu decorata per i servizi resi al Kgb direttamente da Stalin. Oggi si conosce la sua vera professione grazie alle memorie del capo delle operazioni speciali del Kgb, Pavel Sudaplatov, pubblicate nel 1995. Sudaplatov era il grande manipolatore delle spie infiltrate compresa la suddetta Konenkova, nome in codice ‘agente Lukas’. Quando Margarita rientrò a Mosca nel 1945 la corrispondenza si interruppe con una frase che lascia capire l’atmosfera della guerra fredda: «Con questa lettera, se la ricevi, ti mando anche i miei baci. Che il diavolo si porti chiunque la intercetti».

903589_3_l

Siria, video di Greta Ramelli e Vanessa Marzullo:”possiamo essere uccise”

Video messaggio di Greta Ramelli e Vanessa Marzullo, le due ragazze italiane rapite in Siria dal Fronte al-Nusra affiliato ad al-Qaida.

Pubblicato il 01 gen 2015

“Siamo Greta Ramelli e Vanessa Marzullo. Supplichiamo il nostro governo ed i loro mediatori di riportarci a casa prima di Natale. Siamo in grande pericolo e possiamo essere uccise. Il nostro governo ed i mediatori sono responsabili delle nostre vite.”

Il Fronte al-Nuṣra è un gruppo di rivoltosi armati attivo in Siria ed in Libano, affiliato ad al-Qaida.

Geliographic Studio

Mosca –  Un gruppo di artisti professionisti  condivide le stesse idee creative. Un filo rosso li lega alle grandi tradizioni russe di Andrei Rublev e Karl Briullov, passando da  Ivan Aivazovsky ai più famosi artisti d’avanguardia.

La pittura è dirompente,immediata, libera da schemi e convenzioni, dove la vita…piano piano  prende i colori inaspettati dell’arte. Galvanizzante.

16-watercolor-painting-geliografic 15-watercolor-painting-geliografic 14-watercolor-painting-geliografic 12-watercolor-painting-geliografic 11-watercolor-painting-geliografic 10-watercolor-painting-geliografic 8-watercolor-painting-geliografic 7-watercolor-painting-geliografic 3-watercolor-painting-geliografic 4-watercolor-painting-geliografic 9-watercolor-painting-geliografic 5-watercolor-painting-geliografic 6-watercolor-painting-geliografic 1-watercolor-painting-geliografic