L’ultimo bacio.

Ci sono cose da fare ogni giorno:
lavarsi, studiare, giocare,
preparare la tavola,
a mezzogiorno.

Ci sono cose da fare di notte:
chiudere gli occhi, dormire,
avere sogni da sognare,
orecchie per non sentire.

Ci sono cose da non fare mai,
né di giorno né di notte,
né per mare né per terra:
per esempio, la guerra
(Gianni Rodari)

 

 

 

vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_05vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_02vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_15vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_16vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_25vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_29vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_08vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_33vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_43vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_11 - Copiavintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_47vintage_black_and_white_photos_about_love_during_wartime_640_14

Porgete attente

l’orecchie; e il fato,

che vi sta sopra, o re fanciulli, udite.

Dell’innocente

sangue versato

in scellerata guerra

conta il cielo le stille, e le schernite

lagrime tutte della stanca terra.

(Vincenzo Monti)

 

 

IMPETUOSI VENTI DI GUERRA SPIRANO IN EUROPA

Quando gli elefanti combattono è sempre l’erba a rimanere schiacciata. 

Proverbio Africano

1941. Il razionamento durante la guerra obbligava i  bambini ad  accontentarsi del  gelato  creato con le carote.
1941. Il razionamento durante la guerra obbligava i bambini ad accontentarsi del gelato creato con le carote.

Il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin ha chiesto alla Camera alta, la Duma, l’autorizzazione ad usare la forza militare nella crisi Ucraina, con riferimento alla Crimea dove la Russia ha considerevoli interessi militari.

E la Duma, non solo ha dato l’autorizzazione all’ unanimità, ma anche chiesto a Putin di richiamare l’ambasciatore russo a Washington.

Le due decisioni suonano come una chiamata alle armi.

(ANSA) – KIEV, 1 MAR – Se la Russia desse corso all’invio di truppe autorizzato oggi dal senato di Mosca sarebbe “la guerra”.Lo dice stasera il premier ucraino, Arseni Iatseniuk, aggiungendo peraltro di non credere che un intervento militare russo ci sarà davvero. Intanto, l’esercito ucraino è stato messo in stato d’ allerta. Lo ha detto il presidente ad interim Olexandr Turtchinov precisando che è stata anche rafforzata la protezione delle centrali nucleari e dei siti strategici.

IRA – SANGUE, MORTI E QUOTIDIANITA’

Squadra di volontari dell'IRA si muove attraverso un vicolo di Belfast. Irlanda del Nord, 1980
Volontari dell’IRA si muovono attraverso un vicolo di Belfast. Irlanda del Nord, 1980

IRA    Sigla di Irish Republican Army. Organizzazione militare clandestina sorta, con il nome di Irish Volunteers, nel primo decennio del Novecento per liberare l’Irlanda dal dominio inglese.

Dopo la divisione dell’Irlanda (1921), l’IRA costituì il braccio armato dell’opposizione cattolica repubblicana dell’Ulster fautrice della riunificazione dell’intera isola, rendendosi responsabile di violente campagne militari nei decenni a seguire, con azioni terroristiche nell’Ulster e in Gran Bretagna. Le azioni dinamitarde contro i protestanti e l’esercito britannico conobbero un’escalation all’inizio degli anni 1970, dopo la scissione dell’IRA (1969) in due organizzazioni distinte, la Official e quella radicale dei Provisional.

891775978_orig Chat On Patrol 96b/26/huch/4292/13 IRA+Patrol A woman pushes her baby carriage past a burnt bus in West Belfast northern-ireland-the-troubles-british-soldiers-belfast-1969 ygtz8S0

Sono sempre rimasto molto colpito dall’ossimoro  tra il sangue e le morti  da un lato e la normalità e i bambini dall’altro. Agghiacciante.

#GuerraCivilEspañola

Spagna 12 settembre 1936 – Le truppe lealiste difendono Burgos mentre uno dei soldati nazionalisti attacca lanciando una bomba a mano.

Le truppe lealiste difendono Burgos,  in Spagna,  a  settembre 12, 1936,  mentre uno dei soldati nazionalisti attaccano lancia una bomba a mano nel corso delle difese di filo spinato.

Madrid: Nella notte fra il 12 e il 13 luglio un drappello di Guardias de asalto repubblicane cerca di eliminare uno dei maggiori esponenti della destra, José Maria Gil Robles, e, poiché non riesce a raggiungerlo, decide di uccidere in sua vece il leader monarchico José Calvo Sotelo. S’intende così vendicare la morte di un tenente delle Guardias de asalto, José del Castillo, assassinato da un gruppo di falangisti nel pomeriggio del 12. Tali atti di violenza segnano l’avvio della guerra civile spagnola. Il 17 luglio, in Marocco, insorsero contro il potere centrale di Madrid – retto da un governo di forze di sinistra raggruppate in un Fronte Popolare – alcune guarnigioni comandate dal generale Francisco Franco, elemento di spicco del mondo militare spagnolo. Il governo repubblicano fece ogni tentativo per impedire che il paese precipitasse in una guerra civile, ma in quasi tutte le città della Spagna i militari aderirono alla sedizione franchista che raccolse attorno a sé le forze conservatrici della nazione. I rivoltosi furono sostenuti, sul piano militare, dalla Germania e dall`Italia. Gli interventi aerei nazisti e fascisti bombardarono i centri di resistenza infierendo anche sulla popolazione civile. Il governo di Madrid ottenne gli aiuti dall`Unione Sovietica e dalla Francia. Affluirono, inoltre, in Spagna, per partecipare alla difesa dei valori repubblicani, brigate internazionali di volontari, fra i quali si distinsero intellettuali e antifascisti da tutto il mondo. Ma le democrazie occidentali – tra cui l`Inghilterra -, cercarono di promuovere una politica di non-intervento per paura che la Spagna potesse divenire la culla di una nuova guerra mondiale. Franco, conquistato il potere, instaurò da subito la dittatura nel paese.[fonte R]

Le miniere di diamanti Kimberly nel 1873

tumblr_mywa4slHtj1rcoy9ro1_1280

Nel 1866, Erasmus Jacobs trovò accidentalmente un diamante di 21,25 carati sulle sponde del fiume Orange, nei pressi di Hopetown. Un secondo ritrovamento (in questo caso di un diamante a 83,50 carati) avvenne nel 1871 sulle pendici della collina Colesberg Kopje. Questi eventi diedero inizio alla prima corsa ai diamanti, che richiamò nella zona miligliaia di minatori. La collina sparì velocemente, trasformandosi in quello che fu chiamato il Big Hole (il “grande buco”). L’insediamento principale formatosi in seguito a questo afflusso di coloni, “New Rush”, venne ribattezzato Kimberley il 5 giugno 1873, in onore del Segretario di Stato per le Colonie Britanniche John Wodehouse, conte di Kimberley.

La scoperta dei diamanti nella zona di Kimberley fu uno dei fattori che contribuirono a compromettere del tutto l’equilibrio già precario fra gli inglesi, che controllavano la Colonia del Capo, e i boeri dello Stato Libero di Orange. Nonostante le proteste dei boeri, gli inglesi immediatamente rivendicarono come propria la zona della miniera, che divenne colonia britannica con nome di Griqualand West. Il 14 ottobre 1899, all’inizio della Seconda Guerra Boera, Kimberley fu assediata. Nel tentativo di spezzare l’assedio le forze inglesi subirono ingenti danni; gli assedianti si ritirarono il 15 febbraio 1900. Nel frattempo, gli inglesi avevano costruito a Kimberley uno dei campi di concentramento per la reclusione dei prigionieri boeri.

 Rivendicare territori, diamanti, campi di concentramento, guerra,morti.  Ed io che pensavo ai nazisti.

tumblr_myw7uuJScQ1rcoy9ro1_500
Jan Smuts (in piedi, al centro) e alcuni dei suoi combattenti boeri, raffigurati nel 1902. Il giovane comandante era uno dei migliori comandanti boeri, ostacolando gli inglesi con il suo uso efficace delle tattiche di guerriglia, e alla fine costringendo gli inglesi ad accettare una fine negoziata dei combattimenti, invece della resa a titolo definitivo dei boeri. Smuts avrebbe giocato un ruolo importante anche nel governo del Sud Africa. Infine combattere al fianco degli inglesi nella prima guerra mondiale.(Collezione di J. Deneys Reitz)

IL VIDEO DI 1000 ANNI DI GUERRA IN SOLI 5 MINUTI

guerra

Questa animazione mostra tutte le importanti battaglie che hanno avuto luogo nel corso degli ultimi dieci secoli. Le dimensioni delle esplosioni e le etichette sono proporzionali al numero delle vittime. I dati provengono da Wikipedia e sono presi dall’ Elenco delle Battaglie. Bel video dell’utente kolomaire.